Piano Nobile

Situato nel Palazzo Apostolico al primo piano del Braccio di Pio IV, che si affaccia sul Cortile della Biblioteca e unisce il Salone Sistino dei Musei Vaticani ai locali del moderno Archivio Segreto Vaticano, il Piano Nobile è costituito da tre locali contigui, destinati da Paolo V ad ospitare il primo nucleo documentario del nuovo archivio da lui istituito nel palazzo vaticano nel 1612.
Le sale furono allestite fra il 1610 e il 1614 con una serie armadi in pioppo e noce, corredate dei simboli araldici dei Borghese (il drago alato e l’aquila coronata).
Al contempo, il pontefice affidò a pittori del calibro di Giovanni Battista Calandra, Marzio Ganassini, Antonio Viviani e Annibale Durante la realizzazione di un ricco ciclo di affreschi parietali raffiguranti i sovrani dei principali regni europei nell’atto di donare i propri domini a diversi pontefici.
Sulle volte campeggiano invece - opera degli stessi artisti o dei loro collaboratori - le raffigurazioni mitico-allegoriche che conferiscono il nome a ciascuna sala: Trionfo di Paolo V, Angeli musicanti, Mercurio e Pegaso.