Sale Chigiane

Il progressivo accrescersi dell’archivio papale, determinato dai continui trasferimenti di volumi, registri e carteggi provenienti dai diversi uffici della Curia Romana, convinse Alessandro VII Chigi della necessità, già avvertita dal predecessore Urbano VIII, di estendere i locali dell’Archivio Segreto Vaticano alle sale immediatamente superiori al Piano Nobile e attigue alla Galleria degli Arazzi dei Musei Vaticani.

Nelle Sale Chigiane dell’Archivio Segreto Vaticano è custodito, in appositi armadi del secolo XVII, il più antico nucleo dell’archivio della Segreteria di Stato, che comprende, fra l’altro, il carteggio diplomatico della Santa Sede con le nunziature apostoliche e le legazioni pontificie, con sovrani, principi, vescovi e prelati.